giovedì 25 febbraio 2016

Color Kill: collaborazione.

Tra i prodotti make up che in questo periodo stanno letteralmente spopolando in tutto il mondo (Italia compresa!) ci sono sicuramente i rossetti liquidi dal finish matte! Già nell'ultima review ve ne ho presentato uno di un brand americano, oggi invece in questa review ve ne presenterò ben altri 4 che mi sono stati inviati dal marchio Color Kill.
Color Kill è un'indie company che ha l'obiettivo di proporre prodotti che siano di qualità senza rinunciare ad un tocco di colore, anche se insolito in alcuni casi! 
I prodotti Color Kill sono tutti cruelty-free e non sono testati sugli animali, sono inoltre senza parabeni e possono essere indossati da chi è intollerante al glutine (poiché sono anche gluten-free). Color Kill è un marchio in vendita solo negli Stati Uniti e in poche altre boutique internazionali (l'acquisto è sempre e solo online, non esistono negozi fisici).
Come vi accennavo all'inizio di questa review, ho avuto il piacere di ricevere ben 4 delle 7 tinte labbra proposte dal brand e che potete vedere nella foto soprastante. Il prodotto ha il nome di Mega Matte Liquid Lipstick e le nuances ricevute sono le seguenti:
- Playmate;
- Lotus Petal;
- Indie Red;
- Love Thing.

Prima di parlarvi delle tinte vere e proprie è doveroso spendere qualche riga per descrivere il packaging di questi prodotti che è assolutamente magnifico
E' un pack curato in ogni minimo dettaglio dove nulla è lasciato al caso: un prodotto del genere è una vera e propria opera d'arte! Troviamo un doppio packaging secondario in cui è poi contenuta la boccetta che racchiude la tinta. 
Lo strato più esterno è rappresentato da un cartone a forma di parallelepipedo rettangolo, aperto alle due estremità, con impresso su tutta la sua superficie un disegno continuativo che rappresenta una ragazza immersa nella natura: nella foto soprastante ho disposto le 4 tinte una accanto all'altra in modo che ognuna mostrasse uno dei 4 lati del cartone per farvi vedere il disegno completo. Che dire?! Non è strepitoso?!
L'altro pack secondario è invece una scatolina di cartone fucsia/corallo acceso con impresso frontalmente in scritte bianche il nome del marchio e il quantitativo di prodotto contenuto in ogni boccetta (pari a 6 g). All'estremità superiore ritroviamo invece impresso il logo e il nome del marchio in nero, mentre in quella inferiore è presente un adesivo che riporta il nome della tinta.
Su una delle fiancate laterali ritroviamo invece il nome della tinta (così nel caso in cui l'adesivo inferiore si staccasse si sa quale tinta è contenuta), l'indicazione del PAO del prodotto (pari a 12 mesi) ed alcune indicazioni sulla sua formulazione (che come vi ho già detto è Cruelty Free, Gluten Free, Paraben Free e Vegan). 
Sul retro della scatolina troviamo infine l'INCI completo del rossetto liquido, riportato sempre in scritte bianche. Vi riporto di seguito l'INCI generale delle tinte in cui poi a variare, da tinta a tinta, sono solo i pigmenti contenuti (responsabili delle diverse colorazioni dei prodotti stessi):
Isododecane, Cyclopentasiloxane, Disteardimonium Hectorite, Dimethicone, Synthetic Beeswax, Kaolin, Silica Silyate, Bis-diglyceryl Polycyladipate-2, Polybutene, VP/Hexadecane Copolymer, Octyldodecanol, Propylene Carbbonate, C18-38 Alkyl Hydroxystearoyl Stearate, Phenoxyethanol, C18-36 Acid Triglyceride, Flavor, Ethylhexylglycerin, Tocopheryl Acetate May contain [+/-]: Titanium Dioxide (CI 77891), FD&C Red 6 Barium Lake (CI 15850), Iron Oxides (CI 77491, CI 77492, CI 77499), FD&C Red 7 Calcium Lake (CI 15850:1), FD&C Yellow No. 5 Lake (CI 19140), D&C Red 27 Lake (CI 45410). 
Per quanto riguarda invece il pack vero e propria, la boccetta che racchiude il rossetto liquido è di forma tubolare in plastica trasparente sabbiata con impresso il nome del marchio in bianco e terminante (laddove è presente l'apertura) con una striscia di color fucsia fluo lucida.
Il tappo è invece in plastica rossa lucida con impresso sulla sua sommità il logo del marchio in bianco.
L'applicatore della tinta non è eccessivamente lungo ed è un applicatore standard in spugna
Per le sue dimensioni lo trovo davvero pratico ed agevole: ha uno spessore molto stretto che permette così, utilizzandolo di lato, di applicare la tinta con precisione lungo tutti i bordi delle labbra finanche negli angoli interni (permettendoci così di non dover ricorrere all'utilizzo di un altro apposito pennellino dalle dimensioni più contenute).
Frontalmente invece l'applicatore è abbastanza largo e piatto per permettere di riempire il resto delle labbra in poche passate senza creare striature e di distribuire omogeneamente il prodotto su tutte le labbra.
Veniamo ora alle caratteristiche di queste tinte: la loro consistenza è cremosa (quasi in mousse) ed è molto leggera tanto che la tinta, una volta applicata, neanche si sente sulle labbra se non dopo moltissime ore dopo la sua applicazione. Tutte e 4 le tinte hanno un finish decisamente opaco che si manifesta non appena la tinta si asciuga. I tempi di asciugatura sono davvero celeri ed istantanei: si ha giusto il tempo di ritoccare la tinta nella stesura prima che questa sia completamente asciutta! E' una nota certamente positiva questa poiché si evita così il trasferimento della tinta da labbro superiore a quello inferiore o viceversa nel momento della stesura. Tutte le tinte, eccezion fatta per la più scura (Love Thing) risultano avere un colore pieno ed omogeneo con una sola passata: Love Thing necessita di due passate per avere un colore più intenso.
La loro formulazione leggera permette facilmente di stratificarle (anche se ciò non è strettamente necessario se non nel caso della tinta violacea). Come ho detto prima sono tinte davvero confortevoli, ma naturalmente necessitano di essere applicate su labbra adeguatamente idratate, altrimenti vanno a segnare eventuali linee e pellicine presenti sulla superficie delle labbra. Seccano leggermente solo dopo che le si indossa per almeno 5 ore e riescono a resistere e durare intatte fino anche a 8 ore. Mangiando o bevendo (cibi non oleosi) svaniscono leggermente al centro labbra, ma basta un minimo ritocco solo nella zona in cui la tinta è andata via per averla di nuovo perfetta e come appena stesa. La loro formulazione è quindi a lunga durata ed è Transfer Proof (a prova di trasferimento e di bacio ;) ). Per quanto riguarda invece la loro rimozione l'unico prodotto con cui vanno via è uno struccante a base d'olio (io utilizzo il mio adorato Take The Day Off Makeup Remover for lids, lashes & lips di Clinique).

Veniamo ora alle colorazioni ricevute:
Playmate: nude beige-rosato, soft taupe (grigio con all'interno una punta di marrone) con sottotono freddo.
Lotus Petal: rosa scuro tendente al salmone con sottotono caldo;
Indie Red: rosso scarlatto, acceso, con lieve sottotono freddo;
Love Thing: viola medio con una punta di fucsia/rosso al suo interno e con sottotono freddo.

Vi lascio i vari swatches su braccio delle tinte realizzati sotto tre differenti luci (artificiale, naturale e solare): i colori swatchati sul braccio restano poi fedeli a quelli che si osservano una volta applicate le tinte sulle labbra.


Infine posso non mostrarvi questi gioielli anche applicati sulle labbra? Certo che no, quindi eccovi le foto dei rossetti liquidi applicati sulle mie labbra:




Il prezzo di vendita delle Mega Matte Liquid Lipstick è di 15,95$ (circa 14,5 €) cadauna e vi ricordo che è possibile acquistarle solo online. Per quanto riguarda le spedizioni dal sito ufficiale per l'Italia sono previste 3 opzioni di invio:
- First Class Mail International: $7.95 
- Priority Mail International (6-10 Business Days): $28.25 
- DHL Express: $35.47 
Sul sito è possibile pagare con la maggior parte delle carte di credito (Visa, Mastercard, ecc) ed anche con Paypal. 
Ringrazio Color Kill per questa magnifica ed unica opportunità! Naturalmente vista la mia esperienza totalmente positiva con questi rossetti liquidi non posso che consigliarvene l'acquisto!!! 
Quale è fra le 4 tinte labbra la vostra preferita? Fatemelo sapere nei commenti!

Testati e recensiti per voi, alla prossima review ;)

lunedì 22 febbraio 2016

Villa Eta Luxury Cosmetic: collaborazione.

Buongiorno e buon inizio di settimana :) 
Oggi vi parlerò di una nuova collaborazione e di due prodotti che ho introdotto da un mesetto a questa parte nella mia skincare. L'azienda con la quale ho avuto il piacere di collaborare è Villa Eta Luxury Cosmetic.

Villa Eta Luxury Cosmetic è stata fondata da Germaine Bompampete (una donna di origini congolesi) che, sin da piccola, desiderava creare una propria linea cosmetica in cui fossero presenti ingredienti che si ritrovano in natura. Germaine è riuscita a realizzare il suo sogno creando una linea di prodotti per la bellezza delle pelle a base di ingredienti organici e di alta qualità e divenendo la prima imprenditrice Africana in Abruzzo. Qui ha sede la sua azienda dove crea prodotti che aiutino a risolvere diverse problematiche cutanee (come la secchezza della pelle o la presenza di rughe) aiutando così i propri clienti a migliorare la salute della propria pelle e a renderla migliore sotto tutti i punti di vista. Il logo del marchio raffigura Nefertari, una delle mogli di Ramses II, regina africana nota per la sua bellezza e caparbietà. E' stata una fonte così importante di ispirazione per Germaine che quest'ultima ha deciso di dedicarle il logo della sua linea cosmetica: Villa Eta trae quindi una grande ispirazione dalle famose ricette di bellezza dell'Antico Egitto facendo si che i propri prodotti siano dei veri e propri rituali di bellezza alla portata di tutti. 

Mi è stata data la possibilità di scegliere i prodotti da testare in base alle mie caratteristiche cutanee: ho apprezzato molto che l'azienda abbia deciso di inviarmi dei prodotti mirati denotando così un'attenzione al cliente non indifferente, dal momento che molti marchi decidono di inviare prodotti cosmetici in maniera random senza neppure informarsi sulle caratteristiche cutanee del soggetto a cui i prodotti sono indirizzati. Chi mi legge sa già che la mia pelle del viso è normale e non presenta particolari imperfezioni cutanee se non in evidenti periodi di stress ma allo stesso tempo è sensibile ai cambi climatici, a volte secca, presenta pori leggermente dilatati ed un accenno di couperose. I prodotti che ho scelto di testare pertanto sono due validi aiuti nella fase di detersione cutanea, complementari fra loro direi, che permettono alla mia pelle di essere ben detersa a fine ciclo di pulizia e pronta ad accogliere successivi trattamenti senza presentare alcun tipo di problematica.
I prodotti che ho ricevuto e testato sono i seguenti: 
- Esfoliante Viso Resveratrolo 
con Estratto di Uva Puro di Montepulciano di Abruzzo;
- Tonico Viso allo Champagne.

Esfoliante Viso Resveratrolo 
con Estratto di Uva Puro di Montepulciano di Abruzzo:
Prezzo: 12 €
Contenuto: 50 ml
Il primo step per una detersione cutanea approfondita passa sempre dall'eliminazione delle cellule epiteliali morte e dalla minimizzazione delle altre eventuali imperfezioni cutanee presenti. A tal proposito è importante scegliere in base alla propria tipologia cutanea lo scrub più adatto: essendo la mia pelle normale e sensibile, ma non ricca di imperfezioni, prediligo sempre degli scrub delicati che esfolino la pelle dolcemente ma che riescano in ogni caso a lasciarla pulita e priva di ogni imperfezione superflua. L'Esfoliante Viso Resveratrolo con Estratto di Uva Puro di Montepulciano di Abbruzzo è lo scrub ideale a tale scopo e rispecchia alla perfezione tutte le caratteristiche che ricerco in uno scrub viso.
Questo Esfoliante Viso di Villa Eta ha un packaging molto semplice e lineare: il packaging secondario è una scatola in cartone mentre lo scrub è contenuto in un tubetto di plastica bianca che riporta frontalmente nome del prodotto e logo del marchio e sul retro invece il contenuto del prodotto, il suo PAO (3 mesi), le indicazioni sul suo utilizzo e il suo INCI che è il seguente:
Aqua, Glycerin, Xanthan Gum, Vitis Vinifera Seed Oil, Panthenol, Simmondsia Chinensis Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Prunus Amygdalus Dulcis Shell Powder, Corylus Avellana Shell Powder, Resveratrol, Vitis Vinifera Extract, Bisabolol, Lactic Acid, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate,Parfum.
E' necessario prendersi cura della propria pelle con regolarità ed effettuare un peeling al viso almeno una volta a settimana (anche due volte a settimana se il tipo di pelle lo richiede, ma non di più): solo così e con costanza si possono ottenere risultati visibili che portano prima alla minimizzazione e in certi casi poi anche alla scomparsa delle imperfezioni cutanee. Questo scrub io l'ho utilizzato, a seconda dei casi, una o due volte a settimana: va applicato sulla pelle umida e detersa e massaggiato su tutto il viso e collo tranne che nella zona perioculare ed in seguito risciacquato con acqua tiepida. La sua texture è in gel (di media densità) e presenta dei micro granuli esfolianti finissimi (costituiti dalla polvere del guscio frantumato e sminuzzato della mandorla e del nocciòlo) che esfoliano gentilmente l'epidermide. L'Estratto di Uva Puro di Montepulciano di Abbruzzo conferisce al prodotto una gradevole profumazione fruttata, molto delicata che ricorda proprio l'odore dell'uva appena spremuta. L'ingrediente principe però contenuto in questo esfoliante è il Resveratrolo dotato di proprietà antiossidanti. Tra gli altri ingrediente presenti una menzione importante va fatta all'Olio di Vinaccioli dall'azione astringente (ottimo per i pori dilatati) e all'Aloe Vera per per le sue proprietà lenitive e ristoratrici. Questo esfoliante non contiene invece conservanti né coloranti ed è composto da ingredienti 100 % vegetali.
Questo scrub riesce, oltre che a purificare la pelle, anche a lasciare quest'ultima adeguatamente idratata. Utilizzandolo per più applicazioni successive ho potuto constatare una diminuzione visibile dei pori dilatati e soprattutto una maggiore morbidezza e pulizia della pelle, che dopo ogni utilizzo è risultata essere visibilmente più levigata e rinata.

Tonico Viso allo Champagne:
Prezzo (nel formato di vendita da 150 ml): 18 €
Contenuto (in formato viaggio): 30 ml
Subito dopo l'esfoliazione il naturale step successivo per una skincare completa consiste nel dare sollievo, ristoro e freschezza alla pelle: questi propositi vengono soddisfatti dall'utilizzo di un tonico o di un'acqua rinfrescante. Il Tonico Viso allo Champagne di Villa Eta dona alla pelle una piacevole sensazione di freschezza e le ridona luminosità. Il packaging di questo prodotto è, così come quello dell'esfoliante, molto basico con pratico erogatore per dosarne il giusto quantitativo per applicazione: il tonico è contenuto in un flacone in plastica trasparente con un'adesivo riportante logo del brand, nome del prodotto, contenuto, PAO (12 mesi) ed INCI:
Aqua, Rosa Centifolia Water, Hamamelis Virginiana Water, Chamomilla Recutita Water, Calendula Officinalis Extract, Vitis Vinifera Extract, Acacia Senegal Gum Extract, Allantoin, Citronellol, Coumarin, Eugenol, Geraniol, Hexylcinnamic Aldehyde, Hydroxycitronellal, Linalool, Butylphenyl Methylpropional, α-Isomethylionone, Dehydroacetic Acid, Benzyl Alcohol, Potassium Sorbate, Tocopherol, Ascorbic Acid, Parfum.
L'ingrediente principale in questo prodotto è la Vite di Champagne (Vitis Vinifera Extract) che contrasta la formazione dei radicali liberi, i maggiori responsabili dell'invecchiamento cutaneo. La presenza invece della Calendula e dell'Allantoina fanno si che la formazione di macchie cutanee venga contrastata. Oltre a ciò questi due ingredienti donano poi maggiore tonicità alla cute. Il Tonico Viso allo Champagne si presenta come un liquido incolore dalla fresca e leggera profumazione: l'Acqua di Rosa Centifolia, di Camomilla ed Amamelide conferiscono al prodotto una profumazione floreale leggiadra poco stucchevole e davvero apprezzabile.
Il tonico può essere utilizzato sia subito dopo aver effettuato lo scrub sia in ogni momento della giornata quando la pelle richiede una maggiore freschezza: le pelli sensibile traggono immediato beneficio dall'utilizzo di questo tonico che è capace di donare sollievo anche alle pelli più irritate. Il tonico va erogato su un batuffolo di cotone e tamponato su tutto il viso senza strofinare. Rigenera e tonifica la pelle, ridonandole vigore e splendore ed esercitando su essa un'azione lenitiva e piacevolmente rinfrescante.

Mi sono trovata molto bene con questi prodotti e continuerò ad utilizzarli finché non saranno terminati: i loro INCI semplici e naturali conferiscono ai prodotti delle qualità eccellenti in grado di ridare vita alla pelle e ad esaltarne la sua bellezza naturale! Vi invito con piacere a visionare il sito di Villa Eta e a seguire la loro pagina FB. Ringrazio il brand per questa collaborazione davvero gradita ed in particolar modo ringrazio la Sig.ra Fumagalli per la sua costante disponibilità. Avete mai provato qualche prodotto di Villa Eta?

Testati e recensiti per voi, alla prossima review ;)

mercoledì 17 febbraio 2016

Velvet59: collaborazione.

Buongiorno gente :D Ritorno dopo qualche giorno di assenza con una nuova review! Oggi vi parlerò di un'altra collaborazione esclusiva con un marchio americano: Velvet 59.
Velvet 59 è un marchio fondato da Paris Manning, una giovane ragazza ventiduenne da sempre cresciuta nel mondo del makeup (i suoi genitori possedevano infatti un'industria di cosmetici all'ingrosso). Velvet 59 nasce dal desiderio di Paris di catturare il fascino vintage di epoche passate di cui Audrey Hepburn, Elizabeth Taylor e Marilyn Monroe furono delle icone indiscusse per stile e glamour e renderlo attuale nel mondo moderno utilizzando ingredienti 100% vegani e risorse sostenibili. Nei prodotti di Velvet 59 è presente poi un particolare ingrediente finora mai usato nei prodotti di cosmesi: l'Olio di Sacha Inchi, un olio di semi 100% extra vergine proveniente dalla Foresta Amazzonica e rinomato per le sue proprietà anti-age. Molteplici sono i prodotti a cui ha dato vita Paris: Velvet 59 si compone di prodotti di make up per viso, occhi e labbra. Mi è stato permesso di scegliere due prodotti da testare e la mia scelta è ricaduta ovviamente su un prodotto per labbra ed uno per gli occhi che sono quelli che vedete in foto.
- The Exotic Lotus Palette;
- Kai-Lea Matte to the Max Liquid Lipstick.

The Exotic Lotus Palette:
Prezzo: $ 39 (circa € 35)
Questa palette è un vero gioiello e lo si capisce già solo dal suo packaging. La palette è racchiusa in una scatola esterna di cartone sottile (che una volta sfilata via di lato ci permette di avere tra le mani la palette) con impresso lo stesso disegno che poi ritroviamo sul coperchio superiore della palette vera e propria: troviamo raffigurata una maestosa tigre immersa nella foresta in cui spiccano in primo piano i Fiori di Loto che danno il nome a questa palette, nome che è impresso a caratteri lucidi e dorati in primo piano.
La The Exotic Lotus Palette ci trasporta subito in un'atmosfera esotica fatta di colori sgargianti e delicati allo stesso tempo in cui luci ed ombre si mischiano tra loro per dar vita a tenui e soffusi giochi di trasparenza e colore. La palette è in cartone rigido verde foglia e le sue dimensioni non sono né troppo grandi né troppo piccole, sono tali da renderla pratica e maneggevole e da portare sempre con sé: la palette misura 14,5 cm (lunghezza) x 10,2 cm (larghezza) x 1 cm (spessore).
Al suo interno troviamo ben 8 cialde di ombretti (ciascuna del peso di 1,5 g e di 27 mm di diametro) per un totale di 12 g di prodotto. Non è presente uno specchio invece, che personalmente, non trovo necessario. Gli ombretti di questa palette hanno un PAO di 12 mesi, sono Vegan, Cruelty Free, Gluten Free e Paraben Free. Le colorazioni degli ombretti sono davvero particolari e trovo che siano ben bilanciate, perfette tanto per gli incarnati dal sottotono caldo quanto per quelli dal sottotono freddo (anche se forse sui primi donano maggiormente).
Ogni ombretto ha un nome evocativo di quella natura selvaggia, misteriosa e dai tratti orientali che si percepiscono osservando la "copertina" della palette.
Le nuances sono le seguenti:
- Cherry Blossom: rosa nude chiaro dal finish matte;
- Tiger Lily: rosso ruggine dal fihish metallico;
- Sake Plum: viola scuro/marrone dal finish matte;
- Princess of China: oro chiaro con glitter dorati dal finish shimmer;
- Meiling: nero con glitter argento dal finish shimmer;
- Kyoto Kimono: malva con una punta di grigio dal finish matte;
- The Silk Road: arancione chiaro/mandarino dal finish matte;
- Smoked Tea: marrone medio caldo dal finish matte.
Tutti gli ombretti hanno una texture setosa e sono davvero vellutati sulla pelle: ciò fa si che questi ombretti abbiano una sfumabilità favolosa e risultino essere facilmente stratificabili. Ciascun ombretto è altamente pigmentato (anche i più chiari) e solo quelli con finish shimmer/metallico producono un leggerissimo fall out nell'applicazione. Tiger Lily, Meiling e Princess of China da bagnati risultano ancor più belli e luminosi ed inoltre Princess of China, grazie alla sua particolare colorazione dorata quasi trasparente, può essere utilizzato come top coat su altri ombretti. Quanto alla durata di questi ombretti sulla mia palpebra con pelle normale e senza l'utilizzo di primer o basi (escludendo la crema viso) resistono una giornata intera! Non svaniscono né affievoliscono la loro intensità di colore né tantomeno finiscono nelle pieghe degli occhi: sono fenomenali! Di seguito vi mostro gli swatches su braccio degli ombretti realizzati con una sola passate e da asciutti:

Come al solito ho realizzato vari make up con questi ombretti per mostrarvi la totale versatilità della The Exotic Lotus Palette che permette davvero di realizzare diversi make up per ogni occasione:
The Silk Road su palpebra fissa, Tiger Lily nella piega, Sake Plum su tutta la palpebra mobile angolo esterno e nella rima esterna inferiore, Princess of China nell'angolo interno.

Princess of China su tutta la palpebra mobile.

Meiling sulla palpebra mobile con Princess Of China al centro palpebra e angolo interno, Kyoto Kimono e Smoked Tea mixati nella piega e sulla palpebra fissa, Cherry Blossom sotto l'arcata sopraccigliare.

Smoked Tea nella piega palpebrale e sfumato sulla palpebra fissa, Princess of China al centro palpebra e come punto luce nell'angolo interno.

Sake Plum nell'angolo esterno e su palpebra fissa, Kyoto Kimono al cento della palpebra mobile e nella piega, Cherry Blossom nella parte più interna della palpebra mobile, nell'angolo interno e sotto l'arcata sopraccigliare.

Kai-Lea Matte to the Max Liquid Lipstick:
Prezzo: $ 20 (circa € 18)
Ultimamente sono in gran voga i rossetti liquidi (in particolar modo dal finish opaco) quindi quando sul sito di Velvet 59 mi sono imbattuta nei loro rossetti liquidi non ho avuto alcun dubbio nello sceglierne uno da provare. Il marchio propone il Matte to the Max Liquid Lipstick in 4 varianti di colore: io sono rimasta conquistata dalla nuance Kai-Lea. Ma prima di parlarvi di questa colorazione partiamo dal packaging del prodotto. Questa tinta labbra è contenuta in un pack secondario di cartone colorato sul bordeaux con impresso un motivo simil pizzo in turchese a contrasto. 
Sulla scatola è riportato frontalmente il quantitativo di prodotto contenuto nel vero e proprio contenitore principale, che è di 5 ml, e lateralmente il PAO del prodotto che è di 6 mesi. Sulla parte superiore troviamo invece un adesivo che riporta il nome della tinta (che troviamo comunque anche sulla tinta vera e propria posto nella sua estremità inferiore).
Il pack principale del rossetto liquido è invece un tubo trasparente rettangolare e sfaccettato verso le punte, che ricorda molto come forma quella di un diamante con varie facce, su cui è impresso il nome del marchio in scritte turchesi. Il tappo è invece color oro e conferisce al prodotto un'aria vintage ed elegante.
L'applicatore è in spugna ed è lungo e sottile e permette un'applicazione del prodotto precisa anche negli angoli della bocca, in quanto non è molto spesso e permette così di delineare il contorno delle labbra alla perfezione.
Il prodotto in sè ha una consistenza davvero sottile e leggera, che una volta stesa sulle labbra impiega davvero pochissimo tempo per fissarsi ed asciugarsi. La texture è cremosa ma una volta stesa sulle labbra è come se si trasformasse in una polvere che ben aderisce alle labbra senza seccarle e senza creare l'effetto colla tra labbro superiore ed inferiore (in tal modo non si ha passaggio di colore da un labbro all'altro e il rossetto liquido resta intatto). Il colore Kai-Lea è un bellissimo berry di media tonalità dal sottotono caldo. Già con una sola passata si ottiene un colore omogeneo e pieno, ma con due passate si può ulteriormente intensificare il colore. 
Col trascorrere del tempo la tinta non la si sente neppure sulle labbra, è come non averla poiché lascia le labbra idratate. La sua durata è ottima: resiste fino ad 8-9 ore e se si mangia svanisce prevalentemente al centro labbra ma in maniera comunque omogenea tanto che basta un piccolo ritocco per avere la tinta tale e quale come prima.
Vi lascio anche una foto di un make up completo realizzato con entrambi i prodotti ricevuti (in cui potete anche vedere la tinta labbra alla luce naturale, dal momento che nella foto soprastante risulta essere più chiara poiché la foto è stata realizzata con luce artificiale):

Ho adorato questi prodotti e non posso che consigliarveli: sono davvero particolari e ben fatti, con resa elevata e qualità ottima. Vi consiglio vivamente di provare almeno una delle tinte labbra, perché sono così confortevoli che è un piacere indossarle! Gli ombretti poi che dire, non sto qui a ribadirvi le loro eccellenti qualità: una palette così ben assortita (se vi piacciono questi colori) è da avere nel proprio stash! Ringrazio Velvet 59 e Paris per questa magnifica collaborazione! 

Testati e recensiti per voi, alla prossima review ;)